James Joyce, cartolina a Stanislaus.

stanjoyceIl 4 gennaio 1941 James spedisce una cartolina a Stanislaus. Per una volta non è per chiedergli aiuto ma per dargliene. Stan è al confino a Firenze per attività antifascista, verrà poi espulso. James, da Zurigo, gli consiglia alcuni amici che potrebbero aiutarlo.

Caro fratello: Forse questi indirizzi ti saranno utili. Sono di persone che potrebbero, credo, aiutarti. Ad ogni modo prova. A. Francini, presso la Scuola dei Padri Scalopi costì, Ezra Pound, 5 Via Marsala Rapallo, Carlo Linati, 20 San Vittore, MIlano, Curzio Malaparte ed Ettore Settanni, redazione di “Prospettive” via Gregoriana 44, Roma, il primo direttore, il secondo collaboratore che fece con me (o piuttosto rivise) la traduzione di un brano di Anna Livia  apparso nel fascicolo del 15 febbraio 1940. Saluti da tutti.

Sarà l’ultimo suo scritto, dieci giorni dopo, il 14 gennaio, morirà per un’ulcera allo stomaco.

Share This:

Lascia una risposta