Messaggi d’amore a Dublino nel giorno di San Valentino.

IMG_20160214_134930Una piccola scatoletta con una rosa ed un messaggio, una rosa bianca, una foto con un post-it con scritto “Happy Valentine’s day” ed un cuore, un mazzo di Crisantemi. Ogni San Valentino a Dublino c’è qualche donna, il prossimo anno mi riprometto di intervistarne una, che lascia un piccolo pensiero all’eroe bello d’Irlanda, Michael Collins. Succede sulla tomba di Michael nel cimitero di Glasnevin, qui l’accento giusto se dovete chiedere indicazioni, da sempre, ogni 14 febbraio. Non si tratta di una moda passeggera, non sono i lucchetti sui ponti, e sicuramente le donne che lo omaggiano non lo hanno conosciuto, è morto nel 1922 ma indubbiamente ha un posto nel loro cuore. Questa è una delle piccole storie del cimitero, una ve la ho raccontata qualche tempo fa, sui ressurezionisti. Sono le storie che racconto nei miei tour, presto uno toccherà anche questo luogo di Dublino.

Dublino ha un legame con il santo protettore degli innamorati, anche degli epilettici a dire il vero. IMG_20160214_192721Un “pezzetto” di San Valentino si trova anche a Dublino.  Le reliquie del santo, si trovano un po’ ovunque: Terni, Rovereto, in Calabria, in Sardegna, a Pavia, ma l’unica reliquia fuori Italia, delle ossa, sarebbero in una urna nella chiesa dei  Carmelitani di Whitefriar Street. “Sarebbero” perché nessuno ha mai aperto la scatola per verificare, ma per quale motivo non fidarsi?
IMG_20160214_192901 Entrati nella chiesa l’altare dedicato al Santo con l’urna che dovrebbe contenere le ossa  ed un lenzuolo con il sangue del santo, si riconosce subito dalle file in attesa che solitamente snobba gli altri Santi. Infatti la chiesa è caratterizzata dall’avere delle piccole cappelle dedicate ognuna ad uno di una ventina di diversi personaggi sacri, ognuno con la sua statua, la sua preghiera ed un libro nel quale i fedeli scrivono le loro preghiere o, spesso, richieste al Santo. Se non bastasse un cartello all’entrata indica la direzione, la navata destra, per raggiungere statua e
reliquia. I Carmelitani ci sono in Irlanda sin dal 1271, e la cassetta con la reliquia la portò un frate, John Spratt, di ritorno da una visita a Roma nel 1836, donata dal Papa Gregorio XVI. Alla morte del frate in realtà la cassetta finì in un magazzino e solo negli anni 60 ritornò al suo posto.

Il giorno di San Valentino, a parte la fila che aumenta, per chi lo desiderasse c’è la benedizione degli anelli per chi si deve sposare nell’anno.

Tutti i diritti sono riservati. E ammessa solo la riproduzione parziale citando la fonte, o la pubblicazione di un estratto di massimo  10 righe con il  link all’articolo originale. Non è autorizzata la riproduzione completa.

Share This:

1 Comment

  1. […] Collins al cimitero di Glasnevin si riempia  di messaggi d’amore, rose rosse e cuori (Vai all’articolo). L’eroe giovane e bello, quello che uscendo dalla trattativa con il Regno Unito alla fine […]

Lascia una risposta